“Lo sport va a cercare
la paura per dominarla,
la fatica per trionfarne,
la difficoltà per vincerla.”

(Pierre de Coubertin)


Virtus Ponte dell'Olio

Virtus Ponte nasce nel 2005 da un'idea di Umberto Raimondi e Moreno Paraboschi come associazione sportiva dilettantistica dedita esclusivamente al gioco del basket, nel quale ottiene da subito ottimi risultati. Negli anni successivi fino ad oggi, la proposta di Virtus si arricchisce con attività orientate ai bambini, come il minibasket la danza, la ginnastica ritmica e la ginnastica artistica. Al pubblico più adulto Virtus offre attività di ginnastica specifica, zumba, spinning, oltre che, naturalmente, il basket, nel quale è presente con due squadre, che militano nel campionato di prima divisione provinciale e nel campionato C.S.I.

Sport e crescita personale

Virtus ha intrapreso un percorso di crescita, che desidera sviluppare insieme alla propria comunità, radicata in Val Nure tra i paesi di Ponte dell'Olio, Bettola, Vigolzone e San Giorgio Piacentino, intrattenendo proficui rapporti con società limitrofe. Virtus crede nell'attività sportiva come strumento di sviluppo e miglioramento di tutte le dimensioni della personalità:

Cognitiva

Modificazione continua delle proprie conoscenze, abilità e competenze in relazione all'esperienza acquisita.

Emotiva

Il benessere generato dal movimento, la consapevolezza dei propri limiti e delle proprie capacità, l'autostima.

Sociale

Rapporti positivi, costruttivi, di collaborazioni e di confronto, condividendo regole, principi e valori come il rispetto di se stessi e dell'altro.

Corporea

Non come prestazione agonistica, ma il movimento come tutela e salvaguardia della salute fisica nel rispetto delle proprie capacità.

Staff

Siamo uno staff giovane e dinamico, composto da istruttori qualificati ed esperti nelle rispettive discipline, sempre attenti alle novità e agli aggiornamenti. Il nostro obiettivo è saper riconoscere le esigenze dei nostri tesserati ed orientarle correttamente verso il corso di interesse, nel rispetto della passione e delle capacità individuali. Vogliamo coniugare la crescita tecnico-cognitiva con il divertimento, in special modo nell'ambito delle attività rivolte ai bambini, per i quali riteniamo molto rilevanti l'aspetto ludico e quello educativo.

Umberto Raimondi

Fabrizio Busa

Donatella Caleffi

Debora Pareti

Cristina Sartori

Deborah Saponaro

Davide Pau

Moreno Paraboschi

Claudio Taglia